Cosmari.it | Abrogazione dell'art.113-bis del DL Cura Italia
 

Abrogazione dell'art.113-bis del DL Cura Italia

In data18 luglio 2020 è stata pubblicata nella Gazetta Ufficiale (Serie generale - n.180, Supplemento ordinario n.25 L) la Legge 17/07/2020 n.77 di conversione del DL19/04/2020 n.77 (cosiddeto Decreto rilancio) il cui art.208-bis prevede l'abrogazione dell'art.113-bis del DL "Cura Italia" in tema di deposito temporaneo dei rifiuti.

Vengono quindi ripristinate le precedenti disposizioni previste dall’art.183 comma 1, lettera bb), n.2 del DLgs 152/06 in base alle quali "i rifiuti devono essere raccolti ed avviati alle operazioni di recupero o di smaltimento secondo una delle seguenti modalità alternative, a scelta del produtore dei rifiuti: con cadenza almeno trimestrale, indipendentemente dalle quantità in deposito; quando il quantitativo di rifiut in deposito raggiunga complesivamente i 30 metri cubi di cui al massimo 10 metri cubi di rifiuti pericolosi. In ogni caso, allorché il quantitativo di rifiuti non superi il predetto limite al'anno, il deposito temporaneo non può avere durata superiore ad un anno."


Privacy Policy Cookie Policy