Rifiuti, con i termovalorizzatori meno tasse per 700 milioni

A Palermo, Napoli, Roma servirebbero inceneritori per 6,3 milioni di tonnellate. In Friuli-Venezia Giulia la bolletta è meno pesante grazie a impianti moderni.

Economia ed ecologia sono due declinazioni dello stesso concetto. La discarica fa male non solamente all’ambiente ma anche al portafogli: se i Comuni che nascondono la loro spazzatura sotto il tappeto della discarica e dei Tmb i loro rifiuti si dotassero di sistemi moderni di riciclo e di riutilizzo termico della spazzatura, la tassa rifiuti pagata dagli italiani scenderebbe di 700 milioni di euro l’anno. E ci sarebbe un beneficio anche sanitario, come confermano i dati sullo stato di salute degli italiani pubblicati ieri dal dossier del Sole24Ore del LunediÌ€: i polmoni sono piuÌ€ attossicati dove ci sono le discariche, i Tmb e gli incendi selvaggi della malavita della spazzatura; non dove gli inceneritori completano il riciclo, rimanendo in secondo piano come impianti asserviti al riciclo, che eÌ€ il vero obiettivo. Intanto il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato a Radio24 lo sblocco di nuove norme “end-of-waste” sul riciclo.


Fonte: Il Sole 24 Ore - 21 maggio 2019 > leggi l'articolo


Privacy Policy Cookie Policy